La danse du destin

Sarajevo, 12 ans après

la bambina che giocava nella carcassa di un’auto


Il posto dove avevo scattato la foto della bambina che giocava nella carcassa di un’automobile in mezzo a un parcheggio dietro l’Holiday Inn era irriconoscibile: i palazzi in rovina erano stati demoliti e al loro posto ve ne erano di nuovi. Tutta la zona era cambiata. L’indomani mi chiamò la madre della bambina. Quando arrivai all’appuntamento non credetti ai miei occhi.
“Sono Hana. Dapo. Mi stupisce davvero che tu sia riuscito a ritrovarmi con questa foto che ha visto la mia maestra. Non ricordo bene quei momenti ma durante il cessate il fuoco mi divertivo, di nascosto dai miei genitori, giocando con le carcasse delle auto. Ho appena finito gli studi all’Istituto
di Management commerciale, una grande scuola di commercio. Ora voglio specializzarmi in marketing, vorrei diventare un dirigente importante in qualche azienda di marketing. Mi impegno con tutte le mie forze per finire di studiare, diventare la migliore in questo campo, e lavorare in una grande impresa. Ma la carriera non è tutto nella vita : la mattina voglio svegliarmi circondata dalle persone che amo, avere una famiglia, e amici , e aiutarli a concretizzare sogni e ambizioni.”

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.